News

Il potere della musica

17-08-2017

Che la musica abbia un effetto appagante lo sosteneva già Platone: “La musica fa bene al cuore e all'anima”.

Il suo grande potere è quello di regalare e risvegliare emozioni, evocare ricordi, strappare un sorriso, o una lacrima, fermare i pensieri quotidiani. Che essa sia un fortissimo motore di aggregazione è un dato di fatto, da sempre. Basti pensare alla forza prorompente della Beatlemania che ha accompagnato la rivoluzione sociale giovanile degli anni Sessanta. Ma che la musica sia un’arte, un’espressione poetica e universale è diventato un dato di fatto agli occhi del mondo nel 2016, quando Bob Dylan, cantautore e artista americano, è stato insignito del Nobel per la Letteratura, per “aver creato nuove espressioni poetiche all’interno della tradizione della canzone americana”.

La musica è un insieme di tante cose: poesia, creatività, condivisione, armonia, ricerca di nuovi orizzonti, desiderio di sperimentare, bisogno di riconoscersi. La musica nasce dentro di noi e ci accompagna ovunque andiamo. Anche quando siamo immersi nella tranquillità della nostra casa, ritroviamo quell’effetto appagante in qualche dettaglio dal sapore rock.